Questo é un negozio demo. Tutti gli ordini effettuati attraverso questo negozio, non saranno onorati o portati a compimento.

GARANTIAMO il tuo shopping a 360 GRADI
 
Guadagna Punti Spesa Guadagna PUNTI SPESA
e trasformali in EURO
 
Sconto di Benvenuto SCONTO DI BENVENUTO
del 10% sulla tua spesa
 

Archivio mensile:dicembre 2014

  • Tè verde: benefici antitumorali

     

    Il tè, crescendo in climi particolarmente umidi è ricco di polifenoli, antiossidanti naturali, detti "catechine". Tra essi spicca l’ epigallocatechina-3-gallato (o semplicemente EGCG), una delle molecole più potenti in grado di contrastare la formazione di nuovi vasi sanguigni usati dalle cellule tumorali per nutrirsi.

    Perché il tè "verde"?

    Non tutti i tè si equivalgono. I polifenoli vengono distrutti durante la fermentazione delle foglie da tè, necessarie alla produzione del tè nero, quello classico, ma sono presenti in abbondanza nel tè "verde", ossia quello che non ha subito questo processo fermentativo. Il tè verde senza caffeina contiene ancora tutti i polifenoli. Infine, il tè verde giapponese (sencha, gyokuro, matcha, ...) è ancor più ricco di EGCG rispetto al tè verde cinese.

    tè verde

    Effetti disintossicanti

    Il tè verde ha inoltre effetti disintossicanti. Agevola i processi all'interno del fegato che consentono l'eliminazione delle tossine cancerogene. Nelle cavie riesce addirittura ad arginare gli effetti degli agenti chimici responsabili dei tumori al seno, al polmone, all’esofago, allo stomaco e al colon.

    Sinergia con la soia

    L’effetto dell’ECGC si potenzia in modo sorprendente se viene associato ad altre molecole presenti in abbondanza nell’alimentazione asiatica, come la soia. Il laboratorio di Nutrizione e Metabolismo dell’Università di Harvard è stato dimostrato che, nelle cavie, l’abbinamento di tè verde e soia moltiplica gli effetti protettori dei due alimenti assunti separatamente, sia per i tumori prostatici, sia per quelli al seno.

    Quante tazze occorrono per attivare gli effetti benefici?

    Dopo tre tazze di tè verde, l’EGCG comincia già ad essere presente nel sangue ed è in grado di diffondersi in tutto l’organismo. Si deposita sulla membrana delle cellule e blocca i recettori che danno il via all’invasione dei tessuti da parte del tumore.

    Utilizzo raccomandato

    La liberazione delle catechine richiede un'infusione prolungata, dagli 8 ai 10 minuti. Lasciare nella teiera 2 grammi di tè verde per 10 minuti e berlo entro un'ora. Oltre questo lasso di tempo i polifenoli scompaiono. Il consumo ideale va dalle 3 alle 6 tazze al giorno. Anche se scarsa, la caffeina contenuta nel tè verde potrebbe dare disturbi di insonnia nei soggetti sensibili, per cui se ne consiglia l'assunzione entro le 16, oppure ricorrere al tè verde deteinato.

    MioBIO Discount consiglia

    All'interno del nostro negozio online, puoi trovare tè verde di ottima qualità, di provenienza nipponica, ossia quella di maggiore effetto.





    Informativa sul BLOG

1 oggetto(i)